Bonifica fibre ceramiche

bonificafibreceramiche1

Si effettua in caso di presenza, e necessità di rimozione, di manufatti a matrice friabile contenenti fibre ceramiche, deteriorati non più ricostruibili ne confinabili.

Come per l’amianto, normalmente precede qualunque altro intervento di tipo manutentivo su impianti o su strutture edili od impiantistiche.

bonificafibreceramiche2

Ciò al fine di evitare che personale inesperto (o non adeguatamente formato ed informato) possa essere esposto a concentrazioni pericolose di fibre libere aerodisperse, o le diffonda in atmosfera durante le operazioni, ad esempio, di manutenzione ordinaria, od anche di semplice frequentazione, nei locali ove tali manufatti si trovano.

Pur non essendo soggetto ad approvazione ASL, l’intervento va correttamente pianificato in base alla sua complessità e prevede l’utilizzo di apparecchiature e metodologie analoghe a quelle applicate per l’amianto; ciò in quanto tali fibre sono state classificate nel gruppo 2B (probabili cancerogene per l’uomo) dallo IARC.